Minibond

Per fronteggiare la crisi economica e gli effetti del credit-crunch, il Decreto Sviluppo del 2012 ha introdotto nell'ordinamento italiano la possibilità per le piccole e medie...

LEGGI TUTTO

 

Management per ecclesiastici

Papa Francesco ha ricordato che «come l’amministratore fedele e prudente ha il compito di curare attentamente quanto gli è stato affidato, così la Chiesa è consapevole della responsabilità...

LEGGI TUTTO

2019.06.25 - Si terrà martedì 25 giugno dalle ore 9.00 alle 15.30 nella splendida cornice del Circolo Ufficiali della Marina Militare, sito in Roma al Lungotevere Flaminio n. 45/47, il Convegno tematico “Stomie: Sanità Militare e Sanità Civile a confronto. Dati epidemiologici ed expertise”. L’evento è promosso da Schult’z Risk Centre, gruppo leader in Italia e all’estero nell’attività di valutazione e analisi dei rischi, che lo ha realizzato in partnership con la Rete di Imprese “Finance & Risk”.

L’alto livello istituzionale del Convegno è attestato dai 18 relatori partecipanti. Tra i militari vi è il comandante della sanità interforze, Gen. Nicola Sebastiani, ed i comandanti dei Corpi sanitari: per la Marina Militare l’Amm. Mauro Barbierato; per l’Esercito il Gen. Antonio Battistini; per i Carabinieri il Gen. Vito Ferrara; per l’Aeronautica il Gen. Paolo Cialone. Sarà presente anche il Direttore dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare, Col. Antonio Medica. La voce del mondo ecclesiastico è portata dal responsabile nazionale della Pastorale sanitaria della CEI, Don Massimo Angelelli. La sanità civile, invece, è rappresentata da medici delle società scientifiche e da docenti universitari.

Inoltre, sono da evidenziare i tanti patrocini ricevuti dai principali enti pubblici operanti nel settore della sanità militare e civile nonché delle più importanti società scientifiche di chirurgia e di oncologia.

Il Convegno, ad avviso del Direttore Scientifico Gen. Prof. Michele Anaclerio, «ha la finalità d’illustrare il dato epidemiologico/statistico della incidenza dei tumori al colon e al retto con successiva collocazione di stomia tra gli appartenenti alle Forze Armate e nella popolazione civile».

La specificità dell’incontro di studio, spiega il Prof. Bruno Cola in qualità di Presidente del Convegno, è quella di «incentivare il prezioso scambio di expertise chirurgica tra i professionisti sanitari operanti nell’ambito civile ed i professionisti sanitari delle strutture militari».

Durante il Convegno verrà presentata una proposta di Disegno di Legge scritta dal Prof. Luigi Pastorelli e dal Prof. Angelo Paletta che nel tempo hanno raccolto le istanze sia del personale militare, sia di tante Piccole e Medie Imprese che vogliono rafforzare la propria competitività nel mercato italiano e internazionale. La proposta del DDL è tesa a valorizzare il qualificato know how dei militari che vanno in congedo tramite il loro reimpiego temporaneo da parte di PMI italiane, utilizzando agevolazioni fiscali e previdenziali. Lo Stato italiano, infatti, ha già investito e continua ad investire importanti risorse pubbliche per migliorare la formazione ed ottimizzare le competenze degli ufficiali e dei sottoufficiali delle Forze Armate: tutto questo know how, però, rischia di disperdersi se non viene riutilizzato in ambito civile una volta che i militari vanno in congedo. Secondo le statistiche, il sistema economico italiano ha un urgente bisogno di molti più brevetti per creare valore nelle aziende: per questo motivo è sempre più utile favorire lo scambio di expertise tra i settori militare e civile, sinergia che assumerebbe un ruolo strategico che a cascata sarebbe stimolante per l’incremento del PIL e dell’occupazione, specialmente quella giovanile qualificata così da evitare la “fuga dei cervelli” e magari da diventare attrattivi per brillanti ricercatori stranieri. È comprensibile, pertanto, che il trasferimento del know how dal settore militare al settore civile può interessare molteplici campi di applicazione: dal settore medico a quello tecnologico, dal settore organizzativo a quello industriale, senza considerare le relazioni internazionali di cui possono avvantaggiarsi le PMI italiane nella competizione globale.

Invito al convegno:

"Stomie: sanità militare e sanità civile a confronto. Dati epidemiologici ed expertise chirurgica"

Rassegna stampa:

Giornale di Medicina Militare

- Diritto 24 (Il Sole 24 Ore)

- Avvenire

- Il Corriere della Sera

- Mondo Professionisti

- MediNews

Le società scientifiche:

- SICCR

- SIC

La monografia "Minibond. Strumenti finanziari per le Piccole e Medie Imprese" di Angelo Paletta è entrata a far parte della Biblioteca "Paolo Baffi" della Banca d'Italia (n. sistema 000935595; collana A13; JEL: G12, G30; G21; E51; CDD 338.6041; collocazione 138-0881; Barcode: B00056303). Il manuale pubblicato dall'Aracne Editrice nel 2015 analizza puntualmente i molteplici aspetti dei minibond ed evidenzia l'importanza per le PMI italiane di orientarsi verso soluzioni di approvvigionamento finanziario complementari al credito bancario.

Sinossi del libro:

Per fronteggiare la crisi economica e gli effetti del credit-crunch, il Decreto Sviluppo del 2012 ha introdotto nell'ordinamento italiano la possibilità per le piccole e medie imprese non quotate di poter collocare le proprie obbligazioni e cambiali finanziarie sul mercato ExtraMOT-Pro di Borsa Italiana. Questa tecnica di finanziamento è complementare al tradizionale credito bancario, che è sempre più limitato dai parametri di vigilanza di Basilea 2 e ancor di più da quelli in via di attuazione di Basilea 3. L'emissione di minibond, inoltre, è favorita da importanti deduzioni fiscali e ha il vantaggio che la quotazione non ha l'obbligo del rating pubblico ma solo del bilancio certificato. Per un'impresa, inoltre, il collocamento dei propri titoli in Borsa è una valida e qualificante opportunità sia di visibilità internazionale per costruire una reputation verso gli investitori professionali, sia di creare un vantaggio competitivo a livello finanziario e commerciale.

Link alla Biblioteca "Paolo Baffi" della Banca d'Italia

Link per acquistarlo su Amazon

2019.04.04 - L'Associazione Commercialisti Cattolici, presieduta dalla Dott.ssa Marcella Caradonna, che è anche Presidente dell'Ordine dei Commercialisti di Milano, ha invitato Angelo Paletta ad intervenire come relatore al convegno "La crisi familiare da sovraindebitamento", organizzato nello storico Teatro Marrucino di Chieti situato a Piazza Valignani.

Angelo Paletta ha spiegato la situazione finanziaria attuale per imprese e famiglie, l'impatto di Basilea 3 e delle nuove regole dei NPL sul credito bancario, le opportunità offerte dai mercati finanziari alle PMI, la proliferazione incontrollata dei derivati ed i rischi latenti di una nuova grande crisi economica di cui si fa sempre più cenno anche nei meeting internazionali.

Il programma dell'evento ha registrato i seguenti interventi:

Sua Eccellenza Mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti e Vasto, Presidente della Conferenza Episcopale Abruzzese e Molisana

Dott.ssa Marcella Caradonna, Presidente dell'ACC e Presidente dell'ODCEC di Milano

Dott. Filippo Rosa, Presidente dell'ODCEC di Chieti

Dott. Francesco Angeli, Docente DI.GE.CRI. dell'Università degli Studi di Firenze

Dott. Matteo Maiorano, Dottore in Psicologia e Responsabile ANGLAD della Regione Umbria

Dott. Michele Monteleone, Presidente di sezione del Tribunale di Benevento

Dott. Angelo Paletta, Docente di management e Amministratore di GuttaFin

Moderatore: Dott. Felice Ruscetta, Vice Presidente Nazionale dell'ACC e delegato per l'Abruzzo.

L'evento è stato patrocinato dal Comune i Chieti, dall'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Chieti, dall'Ordine degli Avvocati di Chieti ed è stato sponsorizzato da FALLCO, Zucchetti, Know How, Procedure.it, Rete Aste.

La monografia "Minibond. Strumenti finanziari per le Piccole e Medie Imprese" di Angelo Paletta è entrata a far parte della Biblioteca e Documentazione del Dipartimento del Tesoro - Ministero dell'Economia e delle Finanze (Codice SBN UBO4197085, Collana A13, Classificazione Dewey: 338.6041 Organizzazione della produzione, Finanza). Il manuale pubblicato dall'Aracne Editrice nel 2015 analizza puntualmente i molteplici aspetti dei minibond ed evidenzia l'importanza per le PMI italiane di orientarsi verso soluzioni di approvvigionamento finanziario complementari al credito bancario.

Sinossi del libro:

Per fronteggiare la crisi economica e gli effetti del credit-crunch, il Decreto Sviluppo del 2012 ha introdotto nell'ordinamento italiano la possibilità per le piccole e medie imprese non quotate di poter collocare le proprie obbligazioni e cambiali finanziarie sul mercato ExtraMOT-Pro di Borsa Italiana. Questa tecnica di finanziamento è complementare al tradizionale credito bancario, che è sempre più limitato dai parametri di vigilanza di Basilea 2 e ancor di più da quelli in via di attuazione di Basilea 3. L'emissione di minibond, inoltre, è favorita da importanti deduzioni fiscali e ha il vantaggio che la quotazione non ha l'obbligo del rating pubblico ma solo del bilancio certificato. Per un'impresa, inoltre, il collocamento dei propri titoli in Borsa è una valida e qualificante opportunità sia di visibilità internazionale per costruire una reputation verso gli investitori professionali, sia di creare un vantaggio competitivo a livello finanziario e commerciale.

Link alla Biblioteca e Documentazione del Dipartimento del Tesoro - Ministero dell'Economia e delle Finanze

Link per acquistarlo su Amazon

2019.04.27 - Il corso "Management dei Beni Monumentali Religiosi" è strutturato in 5 giornate di sabato che si terranno al Pontificio Ateneo S. Anselmo, che lo ha organizzato in partnership con l'Università LUMSA. Il nuovo Corso è dedicato a tutti coloro che sono interessati ad acquisire o perfezionare le proprie competenze nella gestione dei tanti beni immobiliari e culturali di proprietà degli enti ecclesiastici. Gli asset patrimoniali sono spesso di grande valore ed hanno bisogno di nuovi esperti per valorizzarli e tutelarli. In palio per i partecipanti ci sono 7 borse di studio del valore complessivo di 7.000 euro.

Il Comitato Scientifico del Corso è così composto:

- Rev.mo Prof. Padre Stefano Visintin (OSB), Magnifico Rettore del Pontificio Ateneo Sant'Anselmo;
- Prof. Giuseppe Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, Direttore dell'ASCEV all'Università LUMSA;
- Prof. Giuseppe Mastromatteo, Ordinario di Economia Politica all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano;
- Rev.mo Prof. Padre Eduardo López-Tello García (OSB), Decano Facoltà di Teologia al Pontificio Ateneo Sant'Anselmo;
- Prof. Paolo Cavana, Ordinario di Diritto Ecclesiastico all'Università LUMSA;
- Dott. Matteo Carnì, Membro del Consiglio Scientifico dell’ASCEV all'Università LUMSA
- Dott. Marco Gallo, Ricercatore di Storia dell’Arte all'Università LUMSA;
- Dott. Angelo Paletta, Direttore del Gruppo di Ricerca CPAMBE al Pontificio Ateneo Sant'Anselmo e docente di management alla LUMSA.

Link: Corso "Management dei Beni Monumentali Religiosi"

Link: Brochure del Corso

Link: 7 Borse di studio

Rassegna stampa: Avvenire (1° marzo 2019) e Diritto 24 - Il Sole 24 Ore (8 marzo 2019)

 

2019.01.15 - Banca Popolare di Sondrio ha invitato come relatore Angelo Paletta al convegno "Il rapporto tra Congregazioni religiose e Banca, il ruolo del Rappresentate legale e dell’Economo". L'evento si è tenuto in lingua italiana ed inglese il 15 gennaio 2019 presso l'Università LUMSA nella splendida Sala Giubileo, situata in Roma, Via di Porta Castello n. 44. L'incontro è stato moderato dal Dott. Stefano Lenatti, Direttore della filiale di Roma Aurelio Banca Popolare di Sondrio.

Il programma del convegno è stato così articolato:

- ore 9.30 Saluto di benvenuto del Dott. Umberto Catellani, Coordinatore dell’Area di Roma della Banca Popolare di Sondrio.

- ore 9.45: "La Banca, le sue filiali e il rapporto con gli Istituti di vita consacrata" intervento del Rag. Sergio Cazzola, Referente commerciale Area di Roma della Banca Popolare di Sondrio.

- ore 10.05: "Il ruolo e le responsabilità del rappresentante legale e dell’economo nell’Amministrazione delle Congregazioni Religiose", intervento del Prof. Angelo Paletta, Docente presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo e presso la LUMSA - Libera Università Maria Santissima Assunta.

- ore 10.25: "La responsabilità del rappresentante legale e dell’economo nel mondo", intervento del Dott. Alessandro Lombardi, Presidente CBIS Global Roma.

- ore 11.15: "La nostra rete internazionale, strumenti a supporto dei progetti di cooperazione e sviluppo nei settori dell’Istruzione e della Sanità", intervento del Dott. Nicola Maria Botta, Responsabile ufficio Estero - Area di Roma - della Banca Popolare di Sondrio presenta l’ufficio di Coopération Bancaire pour l'Europe (CBE) – GEIE.

- ore 11.45: "Strumenti a supporto della gestione del Patrimonio. Il servizio di consulenza e di gestione dei portafogli", intervento del Rag. Luigi Domenico Vido, Responsabile del servizio Finanza della Banca Popolare di Sondrio - Operazioni di finanziamento di interventi di recupero del patrimonio immobiliare, il rilascio di garanzie: pegno o ipoteca Interviene l’ufficio Finanza d’Impresa della Sede di Roma della Banca Popolare di Sondrio.

- ore 12.15: Domande e Risposte.

Invito: Convegno "Il rapporto tra Congregazioni religiose e Banca, il ruolo del Rappresentate legale e dell’Economo"

Intervento: Il ruolo e le responsabilità del rappresentante legale e dell’economo nell’amministrazione delle Congregazioni Religiose

 

2018.12.05 - Angelo Paletta è stato invitato come relatore al convegno "Blockchain: tra opportunità e timori" organizzato dal Ministero dell'Interno - Dipartimento di Pubblica Sicurezza e dall'Accademia del Notariato. La location scelta è davvero particolare: l'Aula Magna della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia, situata in Roma a Piazza di Priscilla n. 6.

Il Blockchain è uno strumento informatico basato su una struttura decentralizzata per la contabilizzazione certa delle transazioni attraverso l’impiego di un registro che aiuta a ripercorrere l’intero albero delle transazioni. Tra le caratteristiche intrinseche vi è l’impossibilità di modificare retroattivamente i dati pregressi. Ciascun utilizzatore ha una copia di ogni blocco e ogni nuovo blocco, inserito nella catena, viene validato, senza essere più modificabile, tramite sistemi avanzati di crittografia. Di certo il Blockchain costituisce il momento più avanzato dell’automazione legata all’informatica. I vantaggi e le utilità di una “catena di blocchi” di informazioni condivise su supporti informatici e fruibili per tutti, in ogni ambito, sono indiscusse. Tuttavia occorre chiedersi se questi algoritmi, che sono ancora segreti, che a prima vista possono sembrare infallibili ed in grado di sostituire giudici, notai, forze dell’ordine, tutori della legge e studiosi professionisti, siano in grado di svolgere il delicato processo di rielaborazione e adeguamento, affidato loro, da sempre e in ogni luogo, conosciuto e conoscibile. Urge porsi all’ascolto degli esperti e fare un poco di chiarezza sull’argomento. La sfida è quella di cercare percorsi condivisi tra le varie istituzioni e professioni, nell’interesse delle imprese e del cittadino. Il tema allo studio rappresenterà un banco di prova per cercare collegamenti e sinergie tra mondi apparentemente lontani tra loro ma accomunati sempre più da un senso di costante inadeguatezza e provvisorietà.

Alle ore 9,00 i saluti istituzionali sono portati da: Gennaro Vecchione (Generale G.di F. Direttore della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia); Cesare Felice Giuliani (Notaio in Roma - Presidente del Consiglio Notarile di Roma, Velletri e Civitavecchia e Consigliere nazionale del Notariato); Giorgio Luchetta (Commercialista - Componente Comitato esecutivo IGS e Consigliere nazionale dei dottori commercialisti); Adolfo de Rienzi (Notaio in Roma - Presidente Accademia del Notariato).
Alle ore 10.00 l'introduzione è sviluppata da:
- “Blockchain: prospettive e cybersecurity” di Elisabetta Zuanelli (Presidente CReSEC - Univ. Roma Tor Vergata, Coordinatore Piano di formazione nazionale in cybersecurity, cyberthreat, privacy);
- “Notarchain : l’impegno del notariato” di Giampaolo Marcoz (Notaio in Aosta- Consigliere nazionale del Notariato)
- “Il punto di vista di un magistrato informatico” di Giuseppe Corasaniti (Capo Dipartimento per gli affari di giustizia
Alle ore 11.30 è programmata una Tavola rotonda moderata da Marianna Borea (Giornalista RAI):
- Vincenzo Zoccano (Sottosegretario di Stato alla Presidenza del C.d.M. - Famiglia e Disabilità);
- Antonio Laudati (Magistrato, Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo);
- Giorgia Manzini (Notaio in Reggio Emilia - Giornalista);
- Ranieri Razzante (Professore a contratto dell’Università degli Studi di Bologna);
- Francesca Marino (Responsabile del Dipartimento di etica e responsabilità sociale CIBJO);
- Francesco Taverna (Ingegnere – Direzione Centrale Polizia Stradale, Ferroviaria, Servizio di Polizia Postale e Comunicazioni);
- Michele Nastri (Notaio in Ercolano - Presidente Notartel e Consigliere nazionale del notariato)
Seguono gli interventi programmati di:
- Angelo Paletta (Docente in Management presso la LUMSA);
- Bruno Pagano (Ten.Col. G.di F. – Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche);
- Francesco De Clementi (Avvocato – Esperto in regolazione finanziaria);
- Gaetano Cavalieri (Presidente di CIBJO - World Jewellery Confederation).

Link: Accademia del Notariato

Invito: Convegno "Blockchain: tra opportunità e timori"

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità del sito. Per maggiori informazioni sui cookies e per modificare le tue preferenze clicca su leggi