Minibond

Per fronteggiare la crisi economica e gli effetti del credit-crunch, il Decreto Sviluppo del 2012 ha introdotto nell'ordinamento italiano la possibilità per le piccole e medie...

LEGGI TUTTO

 

Management per ecclesiastici

Papa Francesco ha ricordato che «come l’amministratore fedele e prudente ha il compito di curare attentamente quanto gli è stato affidato, così la Chiesa è consapevole della responsabilità...

LEGGI TUTTO

2017.08.24 - Dopo le scosse sismiche delle ultime ore che hanno colpito Ischia e a distanza di un anno esatto dal terremoto che ha ferito il centro Italia e provocato 249 morti e centinaia di migliaia di sfollati nonché distrutto interi paesi, viene lanciata una proposta innovativa: coinvolgere i gestori delle utenze nel pagamento dei premi delle assicurazioni antisismiche di case, negozi e capannoni. I dettagli della proposta normativa formulata dai docenti universitari Lorenzo Pallesi, Luigi Pastorelli e Angelo Paletta, verranno forniti in occasione del convegno "La finanziarizzazione dei rischi catastrofali" che si terrà a Roma il 23 ottobre 2017 presso la Biblioteca della Camera dei Deputati. In tale occasione verrà presentato un testo per un Disegno di Legge che possa essere condiviso da più parti politiche al fine di assicurare case, negozi e fabbriche contro il rischio di terremoti. L'idea di DDL dei docenti universitari Pallesi, Pastorelli e Paletta si articola su sei caposaldi:
1) che l'assicurazione contro i terremoti sia resa obbligatoria per legge su tutto il territorio nazionale;
2) che i premi delle polizze vengano anticipati dalle società che gestiscono i servizi pubblici essenziali, acqua, luce, gas, telefonia fissa e internet;
3) che l’obbligatorietà delle assicurazioni antisismiche consenta la creazione di economie di scala corrispondente ad una significativa riduzione dei premi (circa 8-10 euro al mese);
4) che gli assicurati/utenti rimborsino alla società il premio rateizzato sulle bollette;
5) che sia il premio assicurativo sia totalmente deducibile dall'IRPEF o dall’IRES;
6) che lo Stato riconosca ai cittadini-utenti e alle imprese-utenti un bonus fiscale pari al premio pagato annualmente per l'onere affrontato.
Ad oggi, secondo alcuni esperti, ci sono ben 1,9 milioni di abitazioni nella zona 1 – parametro che attesta il massimo rischio sismico – di cui il 52,5% sono state costruite prima dell'entrata in vigore della normativa antisismica (Legge n. 64/1974). Altri esperti stimano che il 70% delle abitazioni italiane siano ubicate in aree a rischio sismico medio-alto.
Secondo il prof. Pallesi «un intervento del Parlamento non appare più procrastinabile ed una soluzione sostenibile per i cittadini e le casse pubbliche va comunque adottata». Angelo Paletta sostiene che «per garantire davvero i diritti e la proprietà privata dei cittadini italiani è necessario passare da un sistema basato sull'assistenzialismo governato dalla politica e stretto dai vincoli di bilancio europei ad un sistema organizzato e coordinato secondo una logica di mercato, avente regole e garanzie certe». Il prof. Luigi Pastorelli afferma che «una classe politica che seriamente voglia essere anche classe di governo non può più eludere questo problema».

Invito al Convegno del 23 ottobre 2017 presso la Biblioteca della Camera dei Deputati

Rassegna stampa:

Agenzia di stampa AGR

2017.08.23 - Alla Biblioteca della Camera dei Deputati, sita in Roma in Via del Seminario n. 76, è programmato per il 23 ottobre 2017, dalle ore 9:30 alle ore 16:30, il convegno su "La finanziarizzazione dei rischi catastrofali. Disciplina, analisi e modalità di mitigazione degli effetti delle catastrofi naturali". L'evento organizzato dallo Schult'z Risk Centre ha riservato ad Angelo Paletta un intervento per spiegare l'impiego dei minibond come riserve tecniche a garanzia degli attivi finanziari delle compagnie assicurative. Più in generale, il convegno è stato organizzato in relazione al significativo incremento dei rischi catastrofali provocati da eventi naturali, verranno esaminati tramite un innovativo approccio multidisciplinare, i vari aspetti che li caratterizzano: in particolare la frequenza di accadimento, le elevate perdite di vite umane, le rilevanti conseguenze economiche provocate, in particolare modo sulle infrastrutture. Inoltre verrà illustrata la fattibilità dell’applicazione al tema del trasferimento del rischio, dell’analisi delle correlazioni e dei BigData. Si esamineranno le specifiche problematiche tecnico/giuridiche connesse al loro trasferimento assicurativo e riassicurativo, con riferimento all’incidenza di Solvency 2. Nonchè la disamina tecnica riferita alla copertura dei suddetti rischi mediante lo strumento dei catastrophe bond. Il programma del convegno registra che partecipano come relatori:

- Prof. Avv. Lorenzo Pallesi (Partner Studio Carnellutti e docente di Diritto delle assicurazioni e Diritto finanzio presso Link Campus University), Rischio catastrofale: la situazione Italiana ed Internazionale.  

- Prof. Renato Mannheimer (Partner Eumetra-Monterosa e fondatore dell'ISPO Ricerche), Illustrazione del sondaggio.

- Prof. Luigi Pastorelli (Direttore Tecnico dello Schult'z Risk Centre e docente di Teoria del Rischio), Rischio catastrofale: scenari definiti mediante l’analisi delle correlazioni e i big data.

- Dott. Dario Focarelli (Direttore Generale di ANIA), Il rischio catastrofale in Solvency II.

- Avv. Alessandro Luzon (Referente in Italia dello studio israeliano “Herzog-Fox-Neeman” di Tel Aviv), Aspetti giuridici connessi al rischio catastrofale.

- Dott. Angelo Paletta (Responsabile Divisione Corporate Finance & Minibond di Assoimprese e docente di management), L'utilizzo dei minibond a garanzia delle riserve tecniche

- Ing. Enrico Ferrari (Equity Derivatives Sales in Banca IMI - Gruppo Intesa San Paolo), Gestione dei Rischi di un Portafoglio Finanziario: Disamina dei Modelli di protezione in relazione all’effettuazione dei cd Rischi di Mercato.

- Prof. Luca Anzola (Responsabile Ricerca e Due Diligence Fondi per Fideuram Investimenti SGR), Analisi delle caratteristiche e opportunità dei Catastrophe bond.

- Dott.ssa Bianca Maria Farina (Presidente ANIA e Amministratore Delegato Poste Vita e Poste Assicura), Conclusioni.

L'evento organizzato dal Schult'z Risk Centre è sponsorizzato da Banca IMI (Gruppo Intesa San Paolo) e patrocinato da: ANIA - Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, ANRA - Associazione Nazionale dei Risk Manager e Responsabili Assicurazioni Aziendali, AIBA - Associazione Italiana Brokers di Assicurazione e Riassicurazione, ISS-MM dell'Università degli Studi "Tor Vergata".

Per partecipare gratuitamente al Convegno:

Invito al Convegno del 23 ottobre 2017 presso la Biblioteca della Camera dei Deputati

Per maggiori informazioni:

Schult'z Risk Centre

2017.07.12 - L'agenzia di stampa cattolica ACI Stampa ha pubblicato un articolo di Andrea Gagliarducci intitolato "Finanze vaticane, ma non solo: la professionalità contro la vocazione?" che commenta il libro di Angelo Paletta "Management per Ecclesiastici" edito nel 2016 dalla EDUSC, university press della Pontificia Università della Santa Croce.

Per leggere l'articolo in versione integrale:

ACI Stampa, Finanze vaticane, ma non solo: la professionalità contro la vocazione?

2017.05.05 - I dati positivi pubblicati oggi dall'ISTAT indicano un Paese in lieve ripresa, ma non tale da prefigurare un significativa crescita economica ed occupazionale. Per questo motivo, Assoimprese ha presentato alla Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati delle proposte tese a favorire la competitività delle imprese piccole, medie e grandi. Tra le soluzioni tecniche individuate dall'associazione nazionale di categoria, vi è la richiesta di estendere le garanzie del Fondo Centrale di Garanzia ai minibond e ai portafogli di minibond emessi da PMI e sottoscritti da investitori professionali che abbiano durata inferiore ai 36 mesi. Attualmente, infatti, le garanzie pubbliche sono solo per i minibond di durata da 36 a 120 mesi e ciò risulta limitante per le piccole aziende che vorrebbero accedere alle opportunità offerte dai mercati finanziari. Inoltre, Assoimprese propone di consentire anche agli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) la possibilità di emettere minibond. Ciò sarebbe utile e non gravoso per le finanze pubbliche perché consentirebbe agli IRCCS di adottare soluzioni di approvvigionamento finanziario complementari rispetto a quelle già esistenti al fine di elevare la competitività, diversificare le fonti di finanziamento, accrescere la propria visibilità e credibilità internazionale, aumentare la stabilità economico-finanziaria divenendo attrattivi anche per investitori internazionali e partner scientifici ed industriali. All’estero, infatti, diverse istituzioni operanti nel settore della cura e della ricerca scientifica già si finanziano sui mercati finanziari attraverso l’emissione di strumenti obbligazionari e titoli similari. Tra le altre sollecitazioni costruttive avanzate da Assoimprese vi è la richiesta di innalzamento della soglia massima annuale di sottoscrizione dei piani individuali di risparmio (PIR) da 30.000 euro a 100.000 euro. Angelo Paletta, Responsabile della Divisione Corporate Finance & Minibond di Assoimprese, dichiara che "le proposte presentate hanno la funzione di consentire nuove forme di finanziamento dei progetti delle PMI e degli IRCCS che il credito bancario non riesce più finanziare a causa dei sempre più stringenti parametri di vigilanza dettati da Basilea 3". Gualtiero Maalo, vicepresidente esecutivo di Assoimprese, afferma che "è importante che il Parlamento e il Governo continuino nel percorso intrapreso volto ad ampliare le opportunità di finanziamento sia per le PMI sia per gli IRCCS".

Comunicazione istituzionale:

Assoimprese

Rassegna stampa:

AdnKronos

Agenzia di stampa AGR

2017.02.18 - Angelo Paletta fa parte del Comitato Scientifico e di Valutazione della Borsa di Studio su "La gestione dei beni culturali ecclesiastici" istituita per l'Anno Accademico 2016-2017 dalla Fondazione Giovanna Dejua in partnership con il Centro di Ricerche Markets Culture and Ethics della Pontificia Università della Santa Croce. Insieme ad Angelo Paletta fanno parte del Comitato Scientifico e di Valutazione le seguenti personalità: Rev. Mons. Mauro Rivella, Segretario dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, con il ruolo di Presidente del Comitato Scientifico e di Valutazione; Rev. Prof. Don Jesús Miñambres, Decano della Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università della Santa Croce; Rev. Prof. Mons. Martin Schlag, Direttore Accademico Market Culture and Ethics Research Centre presso la Pontificia Università della Santa Croce; Avv. Antonio Tarasco, Dirigente Servizio I “Collezioni Museali” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. L'attribuzione della Borsa di Studio è programmata per giovedì 28 settembre 2017 alle ore 17:00 presso la Pontificia Università della Santa Croce, sita in Roma, Piazza di Sant’Apollinare n. 49.

La notizia della Borsa di Studio è stata ripresa e diffusa da:

BeWeb della Conferenza Episcopale Italiana

Ufficio per la Pastorale Scolastica del Vicaricato di Roma

Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi Roma Tre

Associazione dei Musei Ecclesiastici Italiani

Ordine degli Avvocati di Roma

Rassegna stampa:

ACI Stampa (8 febbraio 2017)

Agenzia di stampa AGR (2 febbraio 2017)

 

La monografia "Minibond. Strumenti finanziari per le Piccole e Medie Imprese" di Angelo Paletta è entrata a far parte della Biblioteca Commercio Internazionale del Ministero dello Sviluppo Economico (inventario: BD 7761; collocazione: CE 346.4509 PALmin). Il manuale pubblicato dall'Aracne Editrice nel 2015 analizza puntualmente i molteplici aspetti dei minibond ed evidenzia l'importanza per le PMI italiane di orientarsi verso soluzioni di approvvigionamento finanziario complementari al credito bancario.

Link alla Biblioteca Commercio Internazionale del Ministero dello Sviluppo Economico

2017.02.15 - Alla sede di Roma dell'Università degli Studi eCampus si discute di minibond. Il workshop registra i seguenti interventi: Cav.Dott. Ernesto Vetrano (Sindaco della Banca di Credito Cooperativo di Roma e Dottore commercialista) sulle esigenze finanziarie delle PMI e le nuove opportunità per i professionisti; Cav.Dott. Maurizio Napoli (Responsabile del Team Advisory e Corporate Finance di Banca Finnat Euramerica) sulle fasi dal business plan alla quotazione in Borsa delle obbligazioni emesse dalle PMI non quotate; Dott. Giorgio Magnini (Docente Corporate University di Banca Mediolanum e Banker Manager) su da Basilea 3 alla disintermediazione del credito: le banche cambiano funzione e ruolo; Dott. Lorenzo Cardinale Ciccotti (Dottore commercialista ed esperto di finanza aziendale) sui benefici fiscali riservati alle PMI emittenti i minibond; Dott. Angelo Paletta (Responsabile Divisione Corporate Finance e Minibond di Assoimprese e autore del libro "Minibond. Strumenti finanziari per le Piccole e Medie Imprese") sugli aspetti legali dei minibond e della nuova finanza aziendale per PMI. Verrà presentato un focus su Club Deal e Fondo Centrale di Garanzia per le PMI e le nuove opportunità di lavoro. per PMI e professionisti.

 

Per maggiori informazioni:

Università degli Studi "eCampus"

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma

Rassegna stampa:

Agenzia di stampa AGR on-line

Aracne TV

Ostia TV

Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità del sito. Per maggiori informazioni sui cookies e per modificare le tue preferenze clicca su leggi